Benvenuti sul nostro
BLOG Informativo HOSTING
News, Faq, Guide
Payday loans
www.

«
»


Con il Sincrono si semplifica il trasferimento dei domini .it?

Inserito il Jul 20, 2009 Condividi

Uno dei tanti “problemi” che rallentano il cambio maintainer, riscontrabile con la non accettazione del fax da parte del registro www.nic.it,  è la non conformità dei dati inseriti nella lettera cambio maintainer (modifica dominio)

Riceviamo spesso Lar con dati del Registrant diversi dall’attuale Registrant indicato nel database whois dei domini .it.
A volte i dati son diversi perchè le ragioni sociali sono cambiate, a volte perchè non si fà attenzione e si aggiunge qualcosa (srl, sas, di  nome cognome) sperando che la lar venga comunque accettata.   Questi “errori”  vengono fatti per correggere errori passati, oppure perchè non si fà attenzione ai dati del whois,  talune volte perchè, come detto, i dati sono cambiati.

In base alle attuali regole, se si desidera modificare anche una sola virgola di un registrant, il registro chiede due moduli:

-modifica registrante
-nuova lar registrazione dominio

Esempio:

registro il dominio a nome dalla ditta  PINCO PIPPO
Dopo 2 anni voglio cambiare il maintainer e nella lar, non facendo attenzione, scrivo  PINCO PIPPO DI PALLINO PIPPO
Solita P.iva e admin. Il Registro non accetta la lar e chiede di reinviarla con i giusti dati.

Cosa faccio a questo punto? Mando lar con i dati non completi oppure faccio subito una modifica con doppio fax?
Nel 70% dei casi si preferisce mandare il fax con i dati del whois e nel 30% dei casi, anche meno, si manda il modulo cambio registrante e lar registrazione dominio.
Successivamente, di questo 90%, una piccola percentuale decide di aggiornare i dati pagando nuovamente il dominio.
Si! pagando nuovamente il dominio, perchè, a differenza dei tld internazionali, la modifica dei dati registrante viene vista dal NIC come una simil nuova registrazione pertanto addebita il costo al maintainer.
per dati si intende: ragione sociale/nome cognome e/o P.iva. Le modifiche semplici, per fortuna, sono gratis (dns, residenza, sede legale, admin organizzazione)

Col Sincrono, non avendo più la “rottura di scatole” dei fax, ma solo il dover accettare via web diverse clausole, in fase di trasferimento Registrar, si semplificherà la gestione dei dati registrant.
In fase di cambio Registrar, il titolare dominio, potrà procedere con un solo click alla modifica/correzione del Registrante e contestualmente del Registrar senza dover inviare i due moduli via FAX.
In questo modo i trasferimenti saranno più veloci e si avranno dati Registrante più in linea con quelli reali.
Persino il passaggio di un dominio tra due Registrant (registrante) sarà più veloce in sede di cambio Registrar, in quanto equiparato ad una modifica registrante.

Attenzione però, visto che vi è tale possibilità, non vale più la pena di fare prima un cambio registrar e poi con calma un cambio di registrante.
Meglio e più conveniente fare tutto in fase di cambio registrar.  Un cambio registrante durante l’annualità ha un costo come accade adesso con l’ASINCRONO.

Tutto quanto su esposto non ha valore invece per i trasferimenti da MAITAINER a REGISTRAR…..situazione chiamata ibrida che durerà 2 anni dal settembre 2009.
Le problematiche su esposte esisteranno sempre (doppi fax, fax non accettati, etc) fintanto che esisterà la figura del Maintainer (settembre 2011 circa)

NB: il sincrono partità dopo il 28/09/2009 pertanto fino a quel momento ci sarà da seguire sempre la solita procedura di cambio maintainer via fax come indicato sul ns sito web

modifiche-stats

1 Commento »

Interessante… a questo punto non resta che attendere questo cambiamento…

July 20th, 2009 | 11:47 am
Inserisci Commento/Domanda/Risposta

You must be logged in to post a comment.