Benvenuti sul nostro
BLOG Informativo HOSTING
News, Faq, Guide
Payday loans
www.

«
»


Twitter and Facebook

Inserito il Apr 28, 2009 Condividi

Navigando in rete abbiamo avuto l’ennesima conferma che l’Italia, per quanto riguarda il settore hosting,  è troppo diversa dal resto del mondo.

Qualche mese fà abbiamo inoltrato in qualche social e agenzie stampa un articolo dove mettevamo in evidenza un problema di comunicazione, un problema dei Mass Media legati al settore hosting, settore che in un certo modo si può identificare come la base della economia del nuovo millenio.      L’articolo è presso questo link:  CULTURA HOSTING IN ITALIA

Questo articolo era nato a seguito dell’attivazione di un account serverweb su Facebook. Dopo aver attivato l’account su Facebook abbiamo notato alcune cose

a) eravamo stati i primi a creare un gruppo facebook nel settore hosting

b) mancanza di competitor su facebook

c) mancanza di conoscenza da parte della maggior parte degli utenti in relazione all’hosting e domini

A fine Gennaio abbiamo lanciato  un evento su facebook per aiutare i meni informati a capire cosa fanno gli hoster e cosa sono i domini. Abbiamo notato una gran “non cultura” per questo settore, come potete leggere qui

Col passare dei mesi e ragionando meglio sull’articolo CULTURA HOSTING IN ITALIA , sembra che il problema non sia tanto legato ai MASS MEDIA ma agli stessi hoster e provider, i quali preferiscono, per promuoversi e comunicare, i canali tradizionali a quelli messi a disposizione dal boom Social.

Sicuramente un domani anche in Italia si arriverà ad autopromuoversi/comunicare tramite i Social, ma per il momento sembra che la tendenza sia sempre la solita…. …dai primi anni del 2000.:

-i grandi investono solo in pubblicità snobbando forum, social, blog e forse gli stessi clienti non usando la new social media communication

-i piccoli cercano di mangiarsi uno con l’altro sui forum

La scorsa settimana ci è venuto all’occhio questo articolo  su  HostingTalk dove si parla di hoster e di twitter.  Invito a leggerlo.

Noi fino a quel giorno abbiamo usato sempre e solo Facebook, vantandoci del fatto di essere stati i primi hoster ad esser presenti su questo Social ben fatto e di facile utilizzo. L’articolo ci ha invogliato a iscriverci anche su twitter e a provarlo (sincermanete facebook è meglio).

A seguito dell’iscrizione, abbiamo inserito il link nella nostra home page (twitter/eosnet e link a facebook) e inviato alcuni inviti a clienti.

Il risultato è stato abbastanza deprimente, come era capitato in passato con facebook.  Molti clienti ci hanno risposto: scusateci ma non vogliamo usare facebook o twitter per contatti di lavoro.

Forse è proprio un discorso di mancanza di cultura, di non abitudine. Questi Social vengono visti  solo come punto di riferimento per comunicare con gli amici.

Il 90% dei contatti aggiunti su Facebook infatti sono altre aziende che, come noi, vogliono usare Facebook per dare un servizio aggiuntivo di comunicazione, non un modo per colloquiare giornalmente del più e del meno.

A nostro giudizio usare twitter, facebook piuttosto che linkedin, potrebbe essere una soluzione importante nel momento in cui, corna in terra, per un qualsiasi problema, la rete di una struttura hosting, diventa non raggiungibile.

ESEMPIO leggibile proprio sul blog di hostingtalk: email, forum, blog, telefono preso d’assalto…….causa down……….il cliente si è memorizzato il link twitter o linkedin o facebook e tramite esso comunica con il fornitore.

Inserisci Commento/Domanda/Risposta

You must be logged in to post a comment.